Hello world!

Fluxlab, via Silvio Pellico 8, San Salvario.

1961, Maciunas da forma e nome a una nuova ed originale tendenza artistica: Fluxus è ciò che Fluxus fa. Non un periodo nella storia, un movimento o un'organizzazione, ma piuttosto un'idea, un modo di vivere. Secondo la filosofia fluxus, tutti possono fare arte e tutto può essere arte.

2008, nasce e prende forma un piccolo spazio artistico nel cuore di San Salvario. Un contenitore fisico di "arti integrate", in stretto contatto con le strade, gli incroci e i marcapiedi del quartiere, per provare a dialogare attraverso l'arte in tutte le sue sfumature: fotografia, video, grafica, musica, recupero di oggetti, trasformazione e ri-creazione. Fluxlab è un luogo, uno spazio fisico di incontro, scontro e confronto. Fluxlab è un insieme di persone che si muovono e pensano insieme. Fluxlab è rosso, bianco e nero, con piedi viola e parrucche fucsia. Fluxlab è un insieme di immagini montate a ritmo di musica elettronica, con una viola che fa da contrabbasso. Fluxlab è una fotografia ingiallita dal tempo trasformata in una credenza per un tavolo nuovo. Fluxlab è un faretto di ikea montato al rovescio trasformato in un'illustrazione a fumetti. Fluxlab è contaminazione.

Prova anche tu a contaminarti...